Ecco qui una domanda molto interessante che purtroppo non ha nessun senso o meglio un senso lo avrebbe ma non esiste una risposta corretta senza la contestualizzazione della situazione.

Per poter rispondere a questa domanda: “Qual’è la migliore tipologia di video per promuovere la propria attività?” è necessario prima comprendere qual’è la vostra situazione rispetto a questi tre punti focali:

  1. Qual’è il vostro target di riferimento
  2. Quale prodotto servizio dovete promuovere o vendere
  3. Qual’è la storia legata al vostro prodotto
  4. Qual’è il vostro budget

Comprese questi tre punti fondamentali è possibile cominciare a poter pensare all’utilizzo dei video per produrre un effetto sul nostro target di riferimento. I video come spiegato in uno dei nostri articoli hanno molti vantaggi rispetto al testo e alle immagini, rappresentano in potenza un ottima strategia per interessare e coinvolgere il proprio pubblico. Ciò non toglie che

E’ possibile poi procedere andando ad individuare quale sia lo scopo del nostro video e quale reazione deve generare nel pubblico:

  1. incentivo all’acquisto prodotto servizio
  2. interesse verso la nostra attività
  3. invio di un video tramite  email
  4. approdo ad una landing page
  5. Branding Reputation

 

Quali tipologie di video sono le più indicate per la piccola impresa o il singolo professionista?

  1. quale video è giusto per la mia aziendaTeaser lancio prodotto: per offrire al consumatore un piccolo spunto di riflessione o interesse del prodotto o del servizio offerto, allo scopo di creare interesse nei confronti di un prodotto già esistente o in fase di lancio questo tipo di video dovrà avere un forte impatto emotivo ed una forte carica attrattiva.
  2.  il racconto di una storia: il chi, il come il perché, il dove e il quando di un prodotto attraverso una storia che emozioni. allo scopo di mettere in luce attraverso la narrazione di una storia le qualità e i vantaggi di quel prodotto servizio.
  3. Dimostrativi: incentrare il video sulle qualità del prodotto andando a cercare le chiavi per interessare il nostro target di riferimento.
  4.  Educativi: spiego al mio potenziale cliente come utilizzare il prodotto e in che modo cercando di fornire delle informazioni che coinvolgano il target di riferimento.
  5. Testimonianze: clienti reali parlano in maniera positiva dell’utilizzo di un prodotto o di un servizio in modo da coinvolgere il target di riferimento.
  6. Leadership: Mostrare all’interno del video la propria competenza nel servizio o nel prodotto. Il primo esperto italiano di…, la tradizione del panettone di milano dal 1897… etc etc
  7. Sliedeshow: semplice creazione animata con immagini e scritte che si sovrappongono attraverso una semplice animazione al fine di presentare un’idea od un prodotto o un’azienda
Leggi anche questi articoli  vantaggi dei video nella comunicazione aziendale

Quali tipologie di video sono le più indicate per le grandi realtà?

quale video è giusto per la mia storia aziendaleSpot pubblicitario

è un video di breve durata comunque in range non oltre al minuto, studiato per promuovere un prodotto o un servizio. l’idea di fondo è quella di andare ad influenzare la mente del cliente attraverso una esposizione continua e ripetitiva da utilizzare sempre nei casi in cui si abbia a disposizione un budget elevato sia per la produzione sia per l’acquisto degli spazi. Lo spot è in ultima analisi legato al brand al prodotto ed alle emozioni che l’insieme del video produce

Il video promozionale

molto simile allo spot ma con una durata maggiore allo scopo di approfondire meglio il servizio o il prodotto oggetto della promozione. Il video promozionale può soffermarsi sulla descrizione del prodotto, dell’offerta speciale in corso, punti di forza del brand cercando di catturare una parte più razionale del possibile pubblico senza tralasciare la parte emotiva

Il video tutorial

ha lo scopo di fornire tutte le informazioni relative all’utilizzo di un prodotto e servizio allo scopo di fornire un valido supporto alla formazione o all’utilizzo di un prodotto o servizio. Oltre a ciò lo scopo dei video tutorial è quello di creare un legame con il propria clientela facendo emergere il brand.

Storytelling

la narrazione della storia di un azienda, di un prodotto, di un servizio, di un brand attraverso una delle possibili situazioni narrative: intervista, documentario, storia. La lunghezza di questo prodotto è di solito variabile dai 10 minuti alle due ore andando a produrre un prodotto evoluto e capace di creare un forte interesse intorno ad un brand.

Leggi anche questi articoli  Video online e Marketing

In sintesi abbiamo analizzato le varie tipologie di video che si possono utilizzare, ma siamo ancora lontani dall’aver trovato una risposta.

Noi di Seoattivo crediamo che non esista un video giusto a priori sia che tu rappresenti un grande impresa o tu sia un piccolo libero professionista alla ricerca del giusto canale per promuoverti. Siamo convinti che solo attraverso un’analisi della tua attività, del tuo target, della tua storia e del tuo budget si possa giungere a definire quale possa essere la scelta migliore.

Questo processo di analisi è fondamentale per poter produrre un video che al di là degli aspetti realizzativi e materiale possa avere un giusta collocazione all’interno della propria strategia aziendale.

 

Misurare i risultati della vostra strategia video

video marketingUn aspetto che spesso in questo settore della produzione video si dimentica è quello relativo ai risultati che l’investimento della creazione del video produce.

Partendo dal presupposto che lo studio della strategia e la realizzazione tecnica del video sia corretta ed adatta al proprie finalità aziendali sia che tu sia un libero professionista sia che tu abbia una piccola azienda sarà obbligatorio andare ad individuare dei parametri che la nostra strategia video va ad influenzare qui sotto alcuni

Esempi di Utilizzo di Video

  • Vendite Prodotto servizio
  • Richieste clienti
  • Acquisizione nuovi clienti
  • Azioni
  • Lead Generati
  • crescita del traffico sul sito
  • Numero di condivisioni
  • numero di visualizzazione

Naturalmente questo è solo uno spunto di riflessione relativamente alla misurazione dei risultati della vostra strategia video. Dieci libri, probabilmente, non basterebbero a esaurire l’argomento ma vogliamo segnalarvi che: “fare un video per fare un video non ha alcun senso”.

La creazione di un video all’interno di una strategia di content marketing o di sponsorizzazione deve avere una finalità precisa, quantificabile e misurabile.

Sintetizzando se non sapete per quale motivo state commissionando un video, a quale pubblico vi rivolgete, quale tipologia di video è più adatto per voi, quali risultati vi aspettate dal vostro progetto e come misurali…allora è il caso di fermavi e riflettere su questi aspetti da soli attraverso l’approfondimento di queste tematiche o con un esperto di questo settore.

E’ possibile creare dei video da soli e pensare di avere successo?

Sembra una di quelle domande retoriche che si trovano all’interno delle tipiche sales letters che ti sarà capitato di leggere.

Leggi anche questi articoli  Sales Letter in Pratica: Google all'attacco delle attività locali

La cosa buffa è che noi di SeoAttivo.it crediamo che tutto ciò sia realizzabile anche in piena autonomia da parte di liberi professionisti o PMI. E quindi la risposta alla domanda è si.

Il problema è che per realizzare una strategia video sono necessarie competenze tecniche e competenze relative alla realizzazione della strategia di marketing.

I video possono essere un ottimo investimento per la creazione di campagne pubblicitarie sui social network sono quindi un metodo adatto per fare pubblicità o meglio per aumentare il ROI (ritorno dell’investimento). Attualmente i video possono rappresentare un ottimo biglietto da visita virtuale per piccole imprese che vogliono massimizzare la propria presenza sul web.

Sintetizzando le problematiche un piccolo professionista potrebbe avere:

  1. Creare un prodotto con bassa qualità video
  2. Creare un prodotto con bassa qualità Audio
  3. Creare un video che non comunica in maniera corretta
  4. Spaventare il proprio target attraverso la produzione di video di bassa qualità
  5. Smettere a causa della frustrazione creata dal processo di creazione video
  6. Difficoltà dell’editing del prodotto finale
  7. Non sapere come promuovere i video
  8. Probelmi di upload
  9. Probelmi legati alle luci

Realizza insieme a noi una strategia di Marketing basata sui Video per promuovere piccole attività locali, attività di professionisti o PMI


Nel caso volessi approfondire insieme al nostro Team di esperti le tematiche relative alla creazione di una strategia di marketing online basata sui video puoi contattarci nei seguenti  modi:

  • e-mail: info@seoattivo.it
  • tel. (+39) 0287197889
  • cell. (+39) 333 6547119
  • Skype: kerkes
  • Twitter: @seoattivoit

 

 


5 (100%) 7 votes