Può capitare che applicandosi ad un sito web con costanza si ottengano dopo alcuni mesi un aumento di traffico molto forte dopo un periodo di tempo che può variare da progetto a progetto.

Guarda L'immagine qui sotto per capire di cosa sto parlando

Schermata 2018 04 09 alle 15.07.46

 

Oggi parliamo di Seo e di crescita di traffico organico come potete vedere in questo schema che è presente sul vostro schermo si tratta di un sito di un mio cliente che ottiene una crescita organica piuttosto interessante

Questa crescita organica o più di più del 1000 percento è fondamentalmente in molti casi è generata da un lavoro a lungo spettro su vari fattori della SEO.

I tre fattori che andiamo a considerare sono:

  1. SEO-ON-SITE per ottimizzazione seo della pagina,
  2. il lavoro di ottimizzazione del sito quindi ottimizzazione del peso delle immagini del caricamento JavaScript e quant'altro
  3. la parte un po' più difficile e più importante la creazione di backlink

Perché è utile far vedere questo grafico non certo per vantarmi rispetto al raggiungimento di un risultato del genere, ma piuttosto per far notare che la crescita del traffico organico è un uno degli aspetti fondamentali del Seo infatti è proprio su questo che è necessario concentrarsi ed l'aspetto più interessante solitamente per un cliente.

Ma La crescita del traffico se pur è lo scopo del SEO non è sempre un vantaggio per il cliente, vediamo il perché.

In questo caso si tratta  di un professionista locale quindi lavora in un ambito di 20 km di raggio dal suo ufficio cercando nuovi potenziali clienti in questa area geografica.

Ricevere tutto questo traffico, che può essere non proveniente all'interno del suo distretto, può non rappresentare un vantaggio a livello di investimento.

Certo avere un traffico in aumento è sempre bello da mostrare, bisogna però capire di che tipo di traffico si tratta attraverso uno strumento di analisi come Google Analytics 

Cercheremo di capire dall'analisi dei dati quel'è l'origine geografica, quanto tempo rimane sul sito, quali pagine visita, quali obiettivi completa.

Partendo da questa analisi sarà possibile capire se si tratta di un traffico che può essere giudicato utile per il cliente e se non si tratti invece di un traffico inutile.

Scopri di più nel video

 

L'altro aspetto che è interessare valutare è più legato all'ottimizzazione ulteriore del traffico, mi spiego meglio. In presenza di un picco di Traffico organico dovremmo studiare quali pagine interne ottengono più traffico e per quali parole chiave ed andare a sviluppare una strategia ad hoc per le parole che sono più interessanti a livello strategico per la nostra attività.

Potremmo dire che in presenza di questo picco SEO dovremmo porre molta attenzione all'affinamento della nostra strategia così da poter sfruttare al meglio questa opportunità

 

Click To Tweet

 

Vuoi ricevere per posta Il report di questo caso

Se vi state domandando qual'è la prima pagina del word wide web altrimenti conosciuto come www la risposta è qui a portata di click

http://info.cern.ch/hypertext/WWW/TheProject.html

Questa risorsa ancora attiva ci mostra con chiarezza l'evoluzione del sistema che sta rivoluzionando il nostro mondo.

Uno degli aspetti di cui ci occupiamo in questo sito di SeoAttivo è il tentativo di fornire informazione e dare un servizio che ci permetta di incrementare strategie di web marketing per PMI italiane e professionisti locali.

SEO E SPAM

Da Mat Curtis alcune indicazioni su cosa dovrebbe fare un esperto SEO rispetto alle indicazioni fornite da Google per rimanere all'interno di una corretta etica di lavoro.

 

Il lavoro di un esperto SEO è quello di comprendere i cambiamenti degli algoritmi implementati dai motori di ricerca per ottenere SERP migliori per gli utenti.

 

 

Le informazioni Base per la SEO

link di google

https://support.google.com/webmasters/answer/40349?hl=en

Guida pdf per i webmaster e chi vuole approfondire le raccomandazione di google sulla SEO

Link esterni

Il blog di Bill Slawski su SEO contiene una varietà di argomenti come i brevetti di Google, i progressi tecnologici in SEO, e come SEO si inserisce in una strategia di marketing più ampia. Questo blog sarà spesso referenziato, e sarebbe un sito utile per  il vostro bookmark per approfondimenti di livello superiore http://www.seobythesea.com/

Il Problema dei contenuti e la loro qualità

Diciamo che è una questione antica per la SEO ma ritengo ancora utile riflettere su questi aspetti che vengono suggeriti da google in questo articolo di cui riportiamo le domande essenziali in italiano, rispettoa come dovremmo ragionare sulla creazione di pagine di qualità

Le domande per creare contenuti di qualità secondo google
  1. Avreste fiducia nelle informazioni presentate in questo articolo?
  2. Questo articolo è scritto da un esperto o appassionato che conosce bene l' argomento?
  3. Il sito ha articoli duplicati, sovrapposti o ridondanti su argomenti uguali o simili con variazioni di parole chiave leggermente diverse?
  4. Sareste a vostro agio nel fornire le informazioni della vostra carta di credito a questo sito?
  5. Questo articolo contiene errori ortografici, stilistici o di fatto?
  6. Gli argomenti sono spinti da veri e propri interessi dei lettori del sito, o il sito genera contenuti cercando di indovinare cosa potrebbe essere classificato bene nei motori di ricerca?
  7. L' articolo fornisce contenuti o informazioni originali, reportistica originale, ricerca originale o analisi originale?
  8. La pagina fornisce un valore sostanziale rispetto ad altre pagine nei risultati di ricerca?
  9. Qual è il livello di controllo della qualità dei contenuti?
  10. L' articolo descrive entrambi i lati di una storia?
  11. Il sito è un' autorità riconosciuta sul suo argomento?
  12. Il contenuto è prodotto in massa o esternalizzato a un gran numero di creatori, o diffuso su una vasta rete di siti, in modo che le singole pagine o siti non ricevano altrettanta attenzione o cura?
  13. L' articolo è stato editato bene, o appare sciatto o prodotto frettolosamente?
  14. Per una domanda relativa alla salute, ti fidi delle informazioni provenienti da questo sito?
  15. Riconoscete questo sito come una fonte autorevole quando menzionato per nome?
  16. Questo articolo fornisce una descrizione completa o esauriente dell'argomento?
  17. Questo articolo contiene analisi approfondite o informazioni interessanti che non sono ovvie?
  18. È questo il tipo di pagina che vorresti segnare, condividere con un amico o raccomandare?
  19. Questo articolo ha una quantità eccessiva di annunci pubblicitari che distraggono o interferiscono con il contenuto principale?
  20. Vi aspettereste di vedere questo articolo in una rivista stampata, un' enciclopedia o un libro?
  21. Gli articoli sono brevi, non sostanziali o mancano di specifiche utili?
  22. Le pagine sono prodotte con grande cura e attenzione al dettaglio rispetto a quelle meno curate nei dettagli?

Manipolazione dei Link

Qualsiasi link destinato a manipolare il PageRank o il ranking di un sito nei risultati di ricerca di Google può essere considerato parte di uno schema di link e una violazione delle Linee guida di Google Webmaster. Questo include qualsiasi comportamento che manipola i collegamenti al tuo sito o i collegamenti in uscita dal tuo sito.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di schemi di collegamento che possono avere un impatto negativo sul posizionamento del sito nei risultati di ricerca:

  1. Acquisto o vendita di link che passano PageRank. Ciò include lo scambio di denaro per link o messaggi che contengono link, lo scambio di beni o servizi per link, o l' invio di qualcuno un prodotto "gratuito" in cambio di loro scrivendo su di esso e compreso un link
  2. Scambi eccessivi di link ("Collegamento a me e io ti collegheremo") o pagine partner esclusivamente per motivi di collegamento incrociato
  3. Marketing di articoli su larga scala o campagne di post degli ospiti con link a parole chiave con testo ancora ricco di parole chiave
  4. Utilizzo di programmi o servizi automatizzati per creare collegamenti al tuo sito

Inoltre, la creazione di link che non sono stati inseriti o garantiti dal proprietario del sito su una pagina, altrimenti noti come link innaturali, può essere considerata una violazione delle linee guida di Google .

Ecco alcuni esempi comuni di collegamenti innaturali che possono violare le nostre linee guida:

  1. Annunci di testo che passano PageRank
  2. Pubblicità pubblicitarie o pubblicità nativo in cui viene ricevuto il pagamento per gli articoli che includono link che passano PageRank
  3. Link con testo di ancoraggio ottimizzato in articoli o comunicati stampa distribuiti su altri siti. Ad esempio:

    Ci sono molte fedi nuziali sul mercato. Se si desidera avere un matrimonio, si dovrà scegliere il miglior anello. Avrete anche bisogno di acquistare fiori e un abito da sposa.

  4. Link di directory di bassa qualità o siti preferiti
  5. Link ricchi di parole chiave, nascosti o di bassa qualità incorporati in widget che sono distribuiti su vari siti, per esempio:

    Visitatori a questa pagina: 1.472assicurazione autoLink ampiamente distribuiti nei piè di pagina o modelli di vari sitiCommenti forum con link ottimizzati per posta o firma, ad esempio:Grazie, questo è fantastico info!Paolo pizza paul pizza san diego pizza diego pizza migliore pizza san diego

Si noti che i link pubblicitari PPC (pay-per-click) che non passano PageRank all' acquirente dell' annuncio non violano le nostre linee guida. È possibile impedire al PageRank di passare in diversi modi, come ad esempio

  1. Aggiunta di un attributo rel="nofollow" al tag <a>
  2. Reindirizzamento dei collegamenti a una pagina intermedia bloccata dai motori di ricerca con un file robot. txt

Il modo migliore per ottenere altri siti per creare link di alta qualità e rilevanti per i vostri è quello di creare contenuti unici e pertinenti che possono naturalmente guadagnare popolarità nella comunità Internet.

Creare buoni contenuti è vantaggioso: i link sono di solito voti editoriali dati per scelta, e il contenuto più utile che hai, maggiore è la probabilità che qualcun altro troverà quel contenuto prezioso per i loro lettori e link ad esso.

Casa Accade se il nostro sito web viene Penalizzato?

Che cos' è una richiesta di riesame?

Una richiesta di riesame è una richiesta di revisione del sito dopo che Google ha risolto i problemi individuati in una notifica di azione manuale. Per saperne di più sulle azioni manuali e sui motivi per cui il tuo sito potrebbe riceverne una, leggi l'articolo di google sulle azioni manuali.

Presentare una richiesta di riesame
Seguire i passaggi riportati di seguito per aiutarvi ad iniziare:

Accedi al tuo account della Console di ricerca.
Verificare tutte le versioni del sito per assicurarsi di avere dati completi e accurati.
Visita la sezione Azioni manuali per vedere se Google ha intrapreso azioni sul tuo sito.
Risolvere i problemi sul vostro sito come descritto dall' azione manuale.
Esaminare i problemi di sicurezza nella Console di ricerca per individuare altri possibili problemi con il sito.
Clicca su "Richiedi una reviw" per chiedere a Google di riconsiderare il tuo sito.

Fattori che influenzano il posizionamento del tuo sito web nella SERP relativi ai backlink.

In questo articolo partendo dai 200 fattori elencanti da Google che influenzano il posizionamento andremo ad analizzare questi fattori specifici uno ad uno cercando di dare un quadro quanto più completo del problema.

Naturalmente si tratta di un articolo piuttosto tecnico che non appassionerà molto i non addetti ai lavori, rimane il fatto che ci si può rendere conto della complessità dell'algoritmo dalla base della SERP di Google.

Elenco dei Fattori

1. Età del sito da cui riceviamo il backlink : Backlinks da domini vecchi sono in generale più potenti di quelli che arrivano da domini nuovi.

2. Il numero dei link da diversi Domini: il numero di domini da cui arrivano i nostri backlink è fattore chiave per il posionamento

3. numero  delle pagine di backlink: il numero totale delle pagine che creano un link — anche se arrivano dallo stesso dominio — è un fattore di ranking.

4. il Tag alt (per i link delle immagini): Alt text è un versione dell'immagine di un anchor test. Cioè se una immagine ha un link alt test funziona da ancora testuale e quindi è da tenere in considerazione come fattore di ranking

5. Links dai domini .edu or .gov : Matt Cutts in un vecchio video del 2010 quindi ormai più di 6 anni fa ha assicurato che  that TLD non influenzano in maniera significativa l'importanza del link. Resta il fatto che  molti esperti SEO pensano che esiste all'interno dell'algoritmo di google un posto di considerazione speciale per , Top Level Domain o domini di primo livello  .gov and .edu.

6. Autorità della pagina da cui parte il link:  l'autorità della pagina (PageRank) da cui parte il backlink è di estrema importanza all'interno dei fattori che influenzano la SERP. E' vero però che il pagerank comincia ad essere un concetto sempre più superato nelle tecniche avanzate di SEO

7. Autorità del dominio di Partenza: l'importanza dell'autorità del domino di riferimento gioca un ruolo diverso rispetto al punto precedente

8. Links dai competitor: Links dalle pagine di Competitor che sono nella SERP delle medesime parole chiave hanno in generale più valore.

9. Social Shares della pagina di riferimento: L'ammontare delle volte che la pagina viene condivisa socialmente può influenzare il valore del backlink. Cioè più una pagina da cui parte un backlink è stata condivisa più è probabile che quel link abbia valore

10. Links da cattivi vicini: Links da “cattivi vicini” possono danneggiare il tuo sito. intendo vicini hosting condivisi.

11. Guest Posts: anche se il Guest Posting fa parte dei metodi consigliati per buone tecniche di SEO, i link che arrivano dai Guest post — specialmente quelli dell'area bio — posso avere un valore minore.

12. Links dalla Homepage : link che arrivano da una homepage possono essere di grande importanza

13. Nofollow Links: qui un discorso molto tecnico, ma possiamo dire in sintesi dire  che dei nofollow link all'interno dei propri backlink potrebbero essere vantaggio.

14. Diversità dei tipi di link: Avere link che arrivano solo da un certo tipo di siti ad esempio solo da forum può essere un segno di spam e quindi una negatività. Invece avere link che arrivano da diversi tipi di siti e domini è un fattore chiave per un buon segnale di ranking

15. “Sponsored Links” o altri link simili: parole come “sponsors”, “link partners” and “sponsored links” posso far scendere il valore del link.

16. Contextual Links: Links inseriti all'interno del contenuto di una pagina hanno più valore rispetto a quelli presenti in altre spazi delle pagine.

17.  301 Redirects to Page: Links che arrivano da  301 redirects diminuiscono (o annullano) il valore del pagerank secondo questo video Webmaster approfondimento di Marr Curtis del 2011

18. Backlink da Anchor Text: Come evidenziato in una delle versioni iniziali dell'algoritmo originale di google.

“ le anchors text spesso offrono una maggiore accuratezza sulla pagina di destinazione che la pagina stessa.”

Naturalmente le Anchor text sono molto meno importanti che all'origine e a volte anche un segnale di spam ma mandano un forte segnale di pertinenza se utilizzate in piccole dosi

20. link interni da Anchor Text: anche le anchor test dei link interni influenzano la serp ma in maniera minore rispetto ai link da siti esterni.

21. Link Title Attribution: Il link title (il testo che appare quando con il mouse over) è anche usato fornendo un valore molto basso.

22. Country TLD of Dominio di Riferimento: ricevendo link da domini di una determinata nazione aiutano a posizionarsi meglio per quella nazione.

23. Link Location In Content: Più la posizione del link è in alto nel testo più il suo valore è alto

24. Link Location on Page: I link all'interno del testo hanno più valore dei link nel footer o in sezione determinate del sito web come menù laterali.

25. Linking Domain Relevancy: Link che provengono da domini con contenuti rilevati simili per argomento valgono di più rispetto a siti con contenuti non pertinenti.

26. livello di importanza della pagina:  The Hilltop Algorithm Link da pagine con contenuti simili sono migliori

27. il valore emotivo del link: è possibile che google riconosca se un link che punta alla tua pagina e un link positivo o ha un valore negativo

28. Parola Chiave nel titolo: Google gives extra love to links on pages that contain your page’s keyword in the title (“Experts linking to experts”.)

29. velocità positiva del link: un sito con una risposta veloce di solito riceve un miglioramento nella posizione della serp.

30. Velocità negativa del link: Siti lenti penalizzano nella Serp

31. Links da pagine “Hub” : Aaron Wall afferma che avere link da pagine che sono considerate risorse importanti o "hub" su alcuni argomenti fornisce uno speciale trattamento.

32. Link da un sito autorevole: Un link da un sito considerato “Sito Autorevole” passerà un potenziale maggiore rispetto a micro siti

33. Un link da Wikipedia: Anche se sono nofollow, molti pensano che ciò aggiunga valore alla considerazione del tuo dito da parte dei motori di ricerca.

34. Co-Presenze: le parole che stanno intorno al tuo backlink tendono a definirlo semanticamente aiutando google a capire di che cosa si sta parlando.

35. Età di un Backlink: Secondo Google a Google patent, i link più vecchi hanno un maggiore potere di trasmettere ranking che link relativamente giovani.

36. Links da siti reali vs. Splogs: a causa del proliferare dei blog, google attribusisce più valore a i siti giudicati reali che a quelli che giudica dei fake blog. Solitamente usano brand e segnali di interazione utente per dirimere la questione.

37. Profilo di link naturali: un sito con un profilo di link giudicato naturale verrà giudicato meglio

38. link reciproci: Google’s Link Schemes pagine con troppi link in uscita sono penalizzati

39. User Generated Content Links: L'algoritmo di Google è in grado di capire quali link sono generati dagli utenti verso quelli generati dal proprietario del sito, ad esempio capisco che un link da worpress.com ha molto più valore che pescare.wordpress.com

40. Links da 301: un 301 potrebbe trasmettere meno ranking rispetto ad un link diretto anche se  Matt Cutts says dice che un link  301 è simile ad uno diretto.

41. Schema.org Microformats: Ple pagine che supportano i microformats possono avere un ranking migliori rispetto a pagine che non lo supportano

microformats

42. DMOZ : alcuni credo che essere in questa lista porti dei benefici..io sono uno di questi

43. TrustRank of Linking Site: L'affidabilità del sito determina quanto The“TrustRank” passa al tuo sito.

44. il numero Outbound Links sulla pagina: più una pagina ha link esterni meno il singolo link varrà come backlink per il tuo sito.

45.  Link dai forum: I link dai forum valgono solitamente poco

46. il numero di parole del contenuto del link: Un link da un articolo di 1500 parole vale di più che uno da uno di 25 parole

47. Qualità dei testi della pagina di riferimento: link da pagine con testi poveri o ingannevoli non passano una buona qualità nei backlink

48. Sitewide Links: Matt Cutts ha confermato che i link che provendo da un unico sito sono poi compressi come fossero solo uno.

fonte: http://backlinko.com/google-ranking-factors

Click To Tweet

Seoattivo.it realizza progetti di web marketing strategico per il successo del professionista o della piccola media impresa con lo scopo di trovare nuovi clienti clienti attraverso la SEO, gli strumenti di web marketing e ADV utilizzando il copy la grafica e i video.

Puoi contattarci nei seguenti modi:



Leggi anche questi articoli  Se il contenuto è il re allora il contesto è la regina e la regina è in comando
Leggi anche questi articoli  Esperto SEO per psicologi e psicoterapeuti e le verità ai tempi di Google
Leggi anche questi articoli  Qual'è la migliore tipologia di video per promuovere la tua attività?

Qualche giorno fa ho ricevuto una chiamata da parte di uno psicologo di milano che mi contattava per un preventivo per seguirlo nella sua crescita nel mondo del web e nello specifico stava cercando un esperto SEO per incrementare le performance del sito web.

Dopo una normale conversazione di lavoro in cui come spesso accade mi spiegava come il ritorno del suo investimento (ROI) nel marketing e nella SEO non fosse andato a buon fine e dopo un'analisi delle sue problematiche legate al suo studio di psicologia gli ho domandato da chi avesse avuto il mio numero.

Incredibile ma vero il nostro amico psicologo mi ha informato che mi aveva trovato tramite ricerca su google: "Esperto SEO per psicologi"

Lo ammetto pur lavorando nel campo della SEO da diversi anni non avevo mai riflettuto su questo tipo di ricerca e al di là di questa mia grave ingenuità la cosa che mi ha stupito è che google avesse deciso che io fossi un esperto del settore proprio andando ad analizzare gli articoli sui alcuni dei miei clienti psicologi.

Cosa mi è frullato per la testa allora?

La Metariflessione sulla SEO

Riflettendo su quando tempo prima, se BigG afferma che l'espero SEO per psicologi sarei io, ciò potrebbe essere una verità assoluta. La risposta paradossalmente potrebbe essere si se ci limitassimo a prendere i primi risultati di Google come quelli validi e pertinenti per soddisfare l'esigenza derivante dalla nostra ricerca.

esperto seo per psicologiAvendo studiato filosofia all'università potrei inventarmi il paradosso di Google per il mio caso, ma non vi voglio annoiare troppo, e se da un lato è vero quanto detto sopra e cioè che se Google afferma un risultato le persone normalmente tendono a prendere per veri i primi risultati attribuendo una valenza valoriale in base all'ordine della SERP. Cioè a dire ciò che esce per primo nella ricerca è più valido.

Ma anche se ciò è vero nella prassi in questo articolo vi voglio offrire un metodo per uscire da questo schema, regalandovi alcuni utili suggerimenti per trovare il vostro Esperto SEO che vi segua.

In sintesi qui affermo di non fidarvi in maniera cieca dei primi risultati di Google per fare le vostre scelte ma di almeno porli sotto esame

Gli Errori SEO dell'esperto di search engine optimization

Altra cosa da notare è che anche io commetto errori strategici nel cavalcare le possibilità offerte dalla SEO come volte delle persone con cui lavoro nell'ambito psicologico. Diciamo che è vero il detto che il ciabattino ha sempre le scarpe rotte, in questi anni non mi sono impegnato nella promozione di una SEO per la mia attività, anche se alcuni risultati organici come è evidente li ho ottenuti.

Se sei uno psicologo e non hai capito molto dei precedenti paragrafi non ti preoccupare troppo  ti consiglio alcune nostre risorse in due semplici punti che potrebbero migliorare in maniera radicale le tue conoscenze degli strumenti web.

  1. Vuoi scoprire che cos'è la SEO e la SERP leggi il nostro articolo specifico
  2. Puoi ricevere maggiori informazioni sugli strumenti di SEOATTIVO per gli psicologi andando al nostro mini corso formativo sugli strumenti di web marketing per psicologi dovrai lasciare l'email per iscriverti e riceverai un report di un tuo collega che sta utilizzando le nostre metodologie di lavoro.

Come trovare un esperto DI motori di ricerca per psicologi e psicoterapeuti per realizzare un sito web efficace

Qualunque sia il metodo con cui andrete ad identificare la persona verificate in maniera puntuale le sue capacità attraverso le domande del paragrafo successivo

Gli errori da evitare nella scelta del professionista SEO

Spesso scegliamo un professionista come fosse un prodotto al supermercato, sarebbe meglio però utilizzare un metodo scientifico fatto di poche ma precise domande, nel caso dovessi scegliere un professionista per seguire la mia strategia di web marketing online porrei le seguenti domande. Una strategia SEO o una strategia ben fatta di web marketing può determinare nel breve medio periodo parte del tuo successo professionale; quindi è buona norma fare una scelta consapevole.

  1. Ha più di cinque anni di lavoro nel settore?
  2. Ha delle referenze a testimonianza veri di professionisti psicologi e psicoterapeuti del settore della psicologia dei suoi successi lavorativi nella SEO
  3. Ha seguito dei corsi per migliorare e confrontarsi con altri esperti?
  4. Ha delle Case history da mostrarmi relativi a colleghi psicologi?
  5. Posso vedere dei risultati concreti del suo lavoro SEO nelle ricerche organiche?
  6. La sua visione ed esperienza non è limitata alla SEO?

Se a queste sei domande risponde in maniera affermativa con testimonianze concrete e valide direi che siete difronte ad un professionista su cui potete cominciare a pensare di lavorare alla vostra strategia di crescita online.

Ognuna di queste domande meriterebbe un approfondimento specifico, ma direi che avete in maniera gratuita una griglia per scremare in maniera rapida il bene dal male con un metodo semplice ed efficace.

Chi non dovrebbe essere il professionista che seguirà il vostro sito

la SEO è morta via la SEO

La SEO è sempre più qualcosa di difficile applicazione nei contesti più vari ma ci sono buoni motivi per continuare a perseguirla.

Sicuramente non si possono ottenere risultati veloci e senza la collaborazione del professionista psicologo ma una volta avviata con successo la ricerca organica rimane ancora uno dei mezzi più economici e più performanti per l'acquisizione dei clienti, attraverso una sana creazione attività  link building incentrata sullo svilupp di una corretta strategia legata alle parole chiave tesa ad aiutare il motore di ricerca di riferimento in italia a integrarci nella meniera corretta nei risultati della SERP

La search engine optimization deve essere vista dallo psicologo o psicoterapeuta come uno strumento per accrescere la propria possibilità di impattare in maniera efficace sulla richiesta di aiuto presente sulla rete attraverso un corretto utilizzo di una strategia di content marketing.

Conclusione  Articolo e invito all'azione

Se questo articolo ti ha incuriosito e vuoi metterti in contatto com me trovi tutte le info sulla pagina dei contatti di seoattivo. Se credi che questo articolo possa essere utile ad altri colleghi psicologi o psicoterapeuti ti prego di condividerlo utilizzando i bottoni sociali che trovi in fondo a questa pagina.

  1. Se sei uno psicologo o uno psicoterapeuta ma non sei ancora pronto ad una consulenza SEO per il tuo sito web ti offro la possibilità gratuita di un  mini corso formativo sugli strumenti di web marketing per psicologi dovrai lasciare la tua l'email per iscriverti e riceverai un report di un tuo collega che sta utilizzando le nostre metodologie di lavoro e potrai vederne gli effetti e nello stesso riceverai video e info gratuite per aumentare la tua consapevolezza degli strumenti web per la crescita online come professionista. --> Vai al Corso e Scarica il Report Gratuito
  2. Se questo articolo ti pare offra un minimo valore aggiunto per i tuoi colleghi puoi condividerlo su twitter: 

Alcuni Articoli di Approfondimento

Leggi anche questi articoli  Un sito web non è un punto di arrivo ma un punto di partenza
Leggi anche questi articoli  Che cos'è La SERP
Leggi anche questi articoli  Seovideo il modo migliore per promuovere la tua attività
© 2021 SEOATTIVO.IT Via P. L. Monti, Saronno 21047 VA | P.IVA: 02809180124 | E-mail: info@seoattivo.it | Tel. +39 0287197889 Cell. +39 333 6547119
menu-circlecross-circle linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram